Formia / Antimafia, Elvio Di Cesare ospite a “Vista sul Golfo” su Teleuniverso

Formia / Antimafia, Elvio Di Cesare ospite a “Vista sul Golfo” su Teleuniverso

FORMIA – La recente e contestata audizione di alcuni dei sindaci del sud pontino davanti la commissione antimafia della Regione Lazio ha riproposto come la politica del comprensorio abbia posizioni decisamente differenziate e divise sul fenomeno, serissimo, dell’infiltrazione del crimine organizzato, soprattutto quello di stampo camorristico, nel sano tessuto sociale ed economico del territorio. Le critiche, i veleni e le polemiche che sono seguite all’audizione di alcuni dei rappresentanti del mondo istituzionale del comprensorio saranno affrontate nel corso del nuovo ed atteso numero di “Vista sul Golfo”, la rubrica settimanale di Teleuniverso che, dedicata esclusivamente al sud-pontino, andrà in onda giovedì 28 febbraio, alle ore 22.35. Ospite di Saverio Forte sarà presente in studio il segretario dell’associazione regionale antimafia “Antonino Caponetto”, Elvio Di Cesare, che non ha condiviso affatto gli interventi e le relazioni, definite “blande”, di alcuni dei pochi sindaci intervenuti alla Pisana.

All’audizione avevano preso parte soltanto Paola Villa per Formia, Antonio Fargiorgio per Itri, Giancarlo Cardillo e, in rappresentanza del sindaco di Minturno Gerardo Stefanelli, il delegato Gennaro Orlandi. Le altre assenze sono state pesantemente censurate da Di Cesare che non avrebbe mai immaginato quello che ha definito un comportamento “ambiguo” da parte della politica del Golfo a pochi giorni soltanto dall’ultima relazione presentata dalla Dia al Parlamento che invece ha fotografato una situazione preoccupante relativamente alla presenza della camorra nel settore economico e sociale di un territorio di frontiera non solo dal punto di vista geografico.

Il segretario dell’associazione regionale anti-mafia “Caponetto” ha deciso di tornare in uno studio televisivo per “spiegare meglio” le dichiarazioni rese a supporto di quelle formalizzate all’indomani della seduta dell’osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio presieduto da Gianpiero Cioffredi. Elvio Di Cesare ha plaudito molto il solo intervento del neo sindaco di Formia, Paola Villa, che alla Pisana aveva “notato ancora una volta del negazionismo” da parte di alcuni dei suoi colleghi e aveva denunciato la presenza in città di “12 famiglie (accertate) riferibili ai casalesi. Io voglio qualcuno che indaghi sul riciclaggio di denaro – aveva osservato la Villa – e le estorsioni, non le videocamere, quelle possono servire contro i vandali”. L’associazione anti-mafia “Caponnetto è arrivata di nuovo a formalizzare un’altra pesante provocazione, rivolta al mondo politico locale: “Benvenuti in provincia di Casale di Principe”. Di Cesare non ha digerito, dal suo personale punto di riferimento l’assenza, più o meno giustificata, di altri sindaci dei comuni del Golfo (quelli di Fondi, Gaeta, Santi Cosma e Damiano e Minturno, rappresentato come detto da un delegato) e soprattutto ha stigmatizzato il silenzio di chi c’era, “avrebbe potuto parlare e non l’ha fatto”. Insomma quella che doveva essere un’audizione di routine si è trasformata in un’altra occasione di scontro, una mancanza di unità d’intenti da parte di comuni al punto di subire l’onta dell’accusa di preferire l’accusa del “negazionismo” a quella del coraggio.

“Vista sul Golfo” andrà in onda sui canali 16 e 198 del digitale terrestre in tutto il Lazio, sul canale 89 per quanto riguarda l’Abruzzo, sul canale 617 per il Molise e – come sempre – con un ‘ora di differita su Teleuniverso +1 (canale 661) oltre che in streaming sul sito internet. La replica della puntata di “Vista sul Golfo” è prevista sabato 2 marzo , alle 10,30 circa, di Teleuniverso e nei prossimi giorni sul canale Youtube del gruppo editoriale.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+