Ventotene / Il sindaco Gerardo Santomauro ospite a “Vista sul Golfo” su Teleuniverso

Ventotene / Il sindaco Gerardo Santomauro ospite a “Vista sul Golfo” su Teleuniverso

VENTOTENE – Saranno diversi e importanti gli argomenti che affronterà il sindaco di Ventotene, Gerardo Santomauro, nella sua prima ed attesa partecipazione a “Vista sul Golfo”, la rubrica settimanale di Teleuniverso che, dedicata esclusivamente al sud-pontino, andrà in onda giovedì 24 gennaio, alle ore 22.35. Per tentare di fronteggiare il grave e inarrestabile fenomeno dello spopolamento dell’isola, il sindaco-notaio e la stessa Regione Lazio hanno “ingaggiato” anche il campione olimpico di spada, il napoletano Sandro Cuomo, ventotenese d’adozione per la sua grande passione per la vela, per contribuire a realizzare il progetto, innovativo e coraggioso che, dal titolo “Un anno memorabile”, è rivolto a quei pochi studenti dell’infanzia e della primaria di primo livello che ancora studiano sull’isola presso la scuola “Altiero Spinelli”.

Per un anno, sino al gennaio 2020, si svilupperanno a Ventotene sei programmi di rinforzo dell’attività curriculare e quattro programmi aggiuntivi da svolgersi in orario extracurriculare ed il sindaco Santomauro spera che il loro svolgimento, proprio a favore dei bambini, possa rappresentare un deterrente per tante famiglie per rimanere durante il periodo invernale a Ventotene con l’inevitabile sgravio di costi sociali e, perché no, anche economici.

Il sindaco Santomauro ha accettato l’invito del conduttore Saverio Forte anche per illustrare alla vasta platea televisiva di Teleuniverso le finalità e gli obiettivi caratterizzanti il progetto con cui la Regione Lazio ha scelto nelle scorse settimane Ventotene, Ponza e San Felice Circeo quali “Città della cultura 2019” vincendo così una ferrea concorrenza grazie alla fattibilità di mirati progetti di valorizzazione e fruibilità presentati. A vincere è stata la soluzione progettuale ‘Il mare di Circe – Narrazioni e mito”, il cui elemento denominatore non poteva non essere il mare con tutti i suoi significati. Le tre amministrazioni dovranno essere protagoniste di un lavoro inclusivo con l’intento di approfittarne per ottenere il miglioranento – per quanto riguarda le due isole – la qualità dei collegamenti marittimi con la terraferma, per ripristinarne alcuni storici nel frattempo soppressi (dal porto di Anzio per favore) e per avviare una concreta forma di destagionalizzazione dell’offerta turistica di ciascun centro.

La partecipazione del sindaco di Ventotene a “Vista sul Golfo” sarà un’occasione importante per fare il punto sul progetto, promosso in passato dal comune e finanziato dal Cipe, per la riqualificazione, architettonica e funzionale, dello storico penitenziario borbonico che sul’isolotto di Santo Stefano è stata promossa, grazie al profetico Manifesto di Ventotene di Altiero Spinelli, l’idea di un’Europa libera e unita. E il sindaco Santomauro annuncerà come tornerà presto nelle acque dell’isola, per essere liberata, la tartaruga “Caretta caretta” ‘spiaggiata’ la scorsa estate sull’arenile di Cala Nave. L’anticipazione l’ha avuta direttamente incontrando a Portici i vertici del centro ricerche Tartarughe Marine della Stazione Zoologica “Anton Dohrn”, struttura presso la quale è in cura la testuggine dopo le ferite riscontrate sulla spiaggia ventotenese. Ventotene è pronta ora ad iniziare un percorso per qualificarsi ed ospitare magari una sede permanente di osservazione e primo soccorso di questi straordinari “migratori” del mare. Santomauro era giunto a Portici in qualità di presidente dell’ente gestore dell’Area Marina Protetta e, affiancato dal direttore Antonio Romano, la proposta l’ha esternata alla dottoressa Sandra Hochscheid, responsabile scientifico del Crtm. Ne è scaturito un primo importante passo nel perseguire azioni comuni volte alla tutela, divulgazione e monitoraggio scientifico delle tartarughe marine nell’arcipelago pontino, che potrebbe vedere l’area marina protetta di Ventotene al centro di un interessante progetto di ricerca scientifica sul comportamento migratorio di questi affascinanti rettili marini. È crescente infatti l’attenzione dell’Amministrazione comunale ai temi della salvaguardia ambientale e dunque l’interesse da parte della stessa area marina protetta nel diventare un punto di riferimento per la Stazione Zoologica oltre che potenziale sede di un piccolo centro di primo soccorso per le tartarughe marine nell’arcipelago pontino.

“Vista sul Golfo” andrà in onda sui canali 16 e 198 del digitale terrestre in tutto il Lazio, sul canale 89 per quanto riguarda l’Abruzzo, sul canale 617 per il Molise e – come sempre – con un ‘ora di differita su Teleuniverso +1 (canale 661) oltre che in streaming sul sito internet. La replica della puntata di “Vista sul Golfo” è prevista sabato 26 gennaio , alle 10,30 circa, di Teleuniverso e nei prossimi giorni sul canale Youtube del gruppo editoriale.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+