Gaeta / Consiglio comunale: aumenta la Tari per i cittadini, sconti per le attività ricettive

Gaeta / Consiglio comunale: aumenta la Tari per i cittadini, sconti per le attività ricettive

GAETA – Aumenti in arrivo per i cittadini di Gaeta, che si troveranno una bolletta maggiorata sulla Tari, la tassa sui rifiuti solidi urbani. Infatti, il consiglio comunale svoltosi questa mattina ha approvato, con i soli voti della maggioranza, il Piano Finanziario Tari 2019 e le tariffe Tari 2019. Gli aumenti, pari al 4%, riguarderanno soltanto le utenze domestiche, mentre per le “non domestiche” ci sarà uno sconto (-3%). Il tutto nonostante ci sia in corso un’inchiesta sulla Ecocar, la ditta che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani per il Comune di Gaeta e a distanza di diversi anni, nonostante i ristori prodotti, l’amministrazione ancora non provvede ad abbassare il costo, già salato, di un servizio che presenta diverse problematiche.

Sul caso è intervenuto il consigliere comunale della minoranza, Emiliano Scinicariello: “Il costo del servizio non dà la percezione di essere svolto come da capitolato, ma costosissimo e già caro così com’è, con tariffe che per il 2019 aumentano per le utenze domestiche (tutte), e diminuiscono per alcune categorie tra quelle ‘non domestiche’. Per chi diminuiscono? Per stabilimenti balneari, alberghi, ristoranti, bar, pub, pizzerie (e perfino banche…). Così – un po’ genericamente, ma neanche troppo… – chi beneficia dell’imponente afflusso di persone per le luminarie, incassando ‘vivaddio!’ di più vedrà la tariffa ridotta, chi invece – come i comuni cittadini – di questo grande afflusso di persone ne paga già il disagio di una viabilità limitata o di difficoltà di trovare parcheggio, pagherà un po’ di più. Il tutto è stato spiegato, e giustificato, con tecnicismi relativi a coefficienti minimi, medi e massimi e l’impossibilità di modificare questa dinamica. Tutto plausibile tecnicamente, ma le scelte politiche che fine fanno? A questo punto può la città la può governare anche un software”.

Ugualmente il consigliere di opposizione Franco De Angelis ha rimproverato il sindaco per la “scelta politica” che vedrà nel 2019 Gaeta in testa alla classifica dei comuni pontini più esosi. “Gaeta – ha specificato – è seconda solo a San Felice Circeo”. Vista l’assenza dell’assessore al ramo Pasqualino De Simone, De Angelis ha poi momentaneamente soprasseduto dal presentare una dettagliata interrogazione proprio sulla gestione dell’appalto, riservandosi di farlo nei prossimi giorni.

Tra l’altro, il presidente del consiglio comunale Pina Rosato, contrariamente a quanto avvenuto nelle sedute precedenti, ha vietato le riprese televisive dell’assise civica. C’è da dire, però, che il Comune di Gaeta ha un regolamento attualmente ancora valido che riguarda proprio il divieto di registrare le sedute.

Nel corso del consiglio comunale sono stati approvati anche la modifica Regolamento per la disciplina dell’imposta comunale di soggiorno, le modifiche al regolamento per l’applicazione del canone di spazi ed aree pubbliche e il bilancio di previsione 2019/2021.

 

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+