Omicidio fratelli Mattei: per Di Bello pena ridotta in appello a 30 anni

Omicidio fratelli Mattei: per Di Bello pena ridotta in appello a 30 anni

CASTELFORTE – Una sentenza che ha scontentato la famiglia di Pino e Amilcare Mattei, i due fratelli di Castelforte uccisi nel corso di una sparatoria presso la loro cava a Coreno Ausonio nel novembre 2014. La Corte d’Appello di Roma, infatti, ha condannato Giuseppe Di Bello, 38enne di Coreno Ausonio, a 30 anni di carcere, riconoscendogli le attenuanti generiche equivalenti alle aggravanti contestate. In primo grado la Corte d’Assise del Tribunale di Cassino aveva condannato Di Bello all’ergastolo. Una riduzione di pena cospicua.

 

Si attende la pubblicazione delle motivazioni della sentenza per conoscere se le parti, una o entrambe, decideranno di proporre ricorso in Cassazione. Il grave fatto di sangue si consumò la notte del 14 novembre del 2014, quando, dopo un allarme scattato nella loro cava, frequentemente oggetto di furti, i fratelli Pino ed Amilcare Mattei si recarono sul posto dove si è poi verificato uno scontro a fuoco con il Di Bello. Tutti e tre rimasero colpiti ma mentre il Di Bello riuscì a sopravvivere, i due fratelli rimasero a terra senza vita.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+