Formia / Chiusura di Via dei Provenzali, l’appello dello storico Daniele Iadicicco

Formia / Chiusura di Via dei Provenzali, l’appello dello storico Daniele Iadicicco

FORMIA – La parziale chiusura di via dei Provenzali nel popolare e marinaro di Mola a Formia è finita nell’agone del sonnacchioso dibattito elettorale che culminerà a maggio con il voto amministrativo. Lo storico locale e cultore della tradizione borbonica Daniele Iadicicco ha inviato una lettera aperta dopo l’adozione di una ordinanza che rappresenta l’ultima tessera di un mosaico sul cui sfondo c’è un fabbricato di proprietà comunale che, al civico 15 di via dei Provenzali, è stato messo all’asta in ben circostanze pur essendo stato dichiarato inagibile e pericolante. Intanto la chiusura la traffico di via dei Provenzali sta creando un corto circuito in questa zona del quartiere di Mola su cui gravitano tante e vivaci attività commerciali e della ristorazione.

 

Daniele Iadicicco

Il fabbricato sarà periziato da consulenti nominati dal comune e dal Tribunale civile di Cassino e Iadicicco spiega le ragioni di questo intervento elettorale: “Per tanti anni sono stato buono e tranquillo, fiducioso e con le buone maniere ho chiesto di intervenire a chiunque. Ho perso tempo, tanti soldi ( cause, legali, tecnici, perizie) – Iadicicco è proprietario del piano terra al civico 15 che ospitava un’avviata attività commerciale – e non ne ho cavato un ragno dal buco. Quando per esasperazione ho alzato la voce, ho sbattuto i pugni sul tavolo, scritto al prefetto e mandato tutto alla stampa, ecco che arrivano tutti questi interventi e che tutti si muovono. Allora la domanda ai candidati sindaci è questa: conviene assecondare i cittadini solo quando esasperati? Conviene dare retta solo a chi urla, strilla e vi mette alla berlina sui social network? Non è che l’antipolitica la create voi ignorando chi segnala problemi in maniera moderata? Seconda considerazione: Con la recente chiusa e pedonalizzazione del primo tratto, antistante i locali, e la recente chiusura della traversa interessata ( via dei Provenzali), via abate Tosti è di fatto interdetta al traffico. Alcune realtà commerciali cittadine stanno soffrendo in maniera molto pesante questa interdizione. Chi pagherà questi altri danni a queste realtà?”

Lo storico Iadicicco rivolge un’ultima istanza, analogamente preoccupante, al dirigente del settore Urbanistica e Opere Pubbliche, Stefania della Notte, e al commissario Prefettizio Maurizio Valiante. Gli pone un altro intricante quesito: “Se avete interdetto al traffico via dei Provenzali, per pericolo quindi di qualche crollo, come vi siete posti rispetto ai palazzi che a quello stabile sono attaccati? Possono essere abitate le case e possono esercitare le loro lavoro attività commerciali quelle attività che sono legate a quel palazzo a livello strutturale? Quindi finché non si interviene per risolvere il problema se vogliamo essere conseguenti dovreste evacuare anche i palazzi dietro. Allora che facciamo continuiamo solo a proporre la vendita di questo immobile? O ci muoviamo un pò per risolvere i problemi?”

Saverio Forte

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+