Formia / Cavalcavia di Penitro, vertice Comune-Astral. Allo studio due soluzioni per risolvere il problema

Formia / Cavalcavia di Penitro, vertice Comune-Astral. Allo studio due soluzioni per risolvere il problema

FORMIA – Si è tenuta stamani l’attesa riunione operativa tra Comune e Astral dedicata agli interventi di messa in sicurezza del cavalcavia di Penitro, chiuso da oltre due mesi per problemi statici.

Planimetria area PenitroA rappresentare l’Amministrazione comunale il Sindaco Sandro Bartolomeo, il Vicesindaco Eleonora Zangrillo, l’Assessore Vincenzo Treglia, il Consigliere comunale Mattia Zannella e i vertici della Polizia locale. Per l’Astral presente il funzionario Roberto De Angelis, in contatto telefonico con l’Amministratore unico della Azienda Strade Lazio, l’ing. Antonio Mallamo.

I LAVORI SUL PONTE. L’ing. De Angelis ha aperto l’incontro illustrando il dettaglio della situazione. I lavori, dell’importo di circa 340 mila euro, consistono nella ristrutturazione delle campate del ponte e nella risistemazione dei rilevati di approccio. Le rampe inclinate che conducono al cavalcavia di accesso alla frazione di Penitro stanno infatti cedendo sotto il peso dei tir che per anni hanno impegnato il ponte provenienti dal nucleo industriale. La situazione è seria e l’intervento cospicuo. E’ in corso di ultimazione la relazione geologica, propedeutica alla definizione del progetto che potrebbe essere approvato nel giro di un mese. A quel punto si aprirebbe la fase dell’appalto. Difficile il ricorso ad una procedura d’urgenza. Verosimile che passino mesi prima dell’inizio dei lavori.

Vertice Comune-Astral 2LE SOLUZIONI ALTERNATIVE. La frazione di Penitro ha bisogno di risposte subito. Su questo l’Amministrazione è stata chiara. Comune e Astral hanno quindi esaminato due soluzioni che potrebbero risolvere il problema in tempi brevi e a costi contenuti. La prima – di immediata realizzazione – prevede l’installazione di un semaforo intelligente all’altezza dell’incrocio tra via Delle Industrie e la SR 630 (altezza Blue Fish) per regolare in sicurezza l’immissione sulla superstrada dei mezzi pesanti provenienti dalla zona del nucleo industriale. L’altra – eseguibile in tempi altrettanto brevi – consiste nella realizzazione di una rotonda sul terreno attiguo all’attuale cavalcavia. Le auto provenienti in direzione Formia-Cassino potrebbero invertire il senso di marcia in totale sicurezza per raggiungere il centro abitato di Penitro dalla prima traversa a destra, posta al civico 42 di via dei Platani (su cui cambierebbe il senso unico in direzione mare-monti). Gli spazi per la realizzazione della rotonda ci sono. Sono stati già computati dalla Polizia Locale e saranno verificati insieme all’Astral nel corso di un sopralluogo che dovrebbe avvenire in questi giorni. La soluzione proposta dall’Amministrazione consentirebbe di risolvere definitivamente il problema del collegamento stradale tra SR 630 e circuito urbano di Penitro, rendendo a quel punto marginale se non addirittura inutile il costoso e impegnativo intervento di ristrutturazione del ponte. L’Astral ha condiviso la soluzione riservandosi di valutarne la fattibilità sotto il profilo tecnico-operativo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+