Formia / Auto blu, scoppia il caso. La denuncia dell’opposizione

Formia / Auto blu, scoppia il caso. La denuncia dell’opposizione

FORMIA – “L’Assestamento di bilancio dovrebbe essere una manovra tecnica dove si correggono delle poste di bilancio errate o al massimo si rimpinguano capitoli svuotati con l’avanzo di bilancio. Ebbene quello che è stato votato in Consiglio di martedì dalla maggioranza Pd – Sel – Ripartiamo Insieme non è stato nulla di ciò ma solo una divisione, da manuale Cencelli, dell’avanzo di amministrazione tra i 3 gruppi che sostengono questo sciagurato governo cittadino, il tutto senza una minima programmazione ed idea di città”. Lo dichiarano i consiglieri dell’Udc, Generazione Formia e Idea Domani.

“Non sono mancate infatti gli scambi di accuse – prosegue la nota – tra il gruppo che fa capo ad al Vice sindaco Eleonora Zangrillo che ha denunciato in pieno consiglio di non sapere che erano previsti 125.000 € per le politiche ambientali, un vero e proprio assegno in bianco a Sel per far digerire la votazione di Sandro Zangrillo a presidente del Consiglio al posto del dimissionario Tallerini. Non è infatti un caso che questa posta non la conosceva nessuno tranne Sel che ha invece snocciolato decine di progetti già avviati sulle politiche ambientali (mai passati in commissione ambiente) compreso un non specificato osservatorio.

Noi abbiamo proposto di investire nella manutenzione di strade, piazze e parchi urbani ormai abbandonati. I motociclisti rischiano la vita ormai quotidianamente e ciò nonostante la promessa, puntualmente disattesa del sindaco Bartolomeo che 3 mesi fa all’approvazione del bilancio 2016 prometteva all’assessore alle opere pubbliche e all’intera città più di 800.000 € per la manutenzione nella manovra di assestamento.

Ma il massimo lo abbiamo raggiunto quando ci siamo trovati nelle voci dell’assestamento 20.000 € per l’acquisto di una auto blu. Ebbene si cari cittadini avete capito bene a Formia si comprano ancora le auto blu nonostante la legge espressamente le vieti. Infatti l’art. 1 comma 636 della legge di stabilità 2016 prevede il divieto tassativo di acquisto e stipula di leasing per autovetture.

Non entriamo nel merito dell’utilizzo che sicuramente sarà necessario ma la cosa più sconvolgente è la semplicità con la quale questa amministrazione elude e cerca di aggirare la legge. Nonostante la nostra denuncia il sindaco ci ha risposto che l’auto la comprano i vigili non lui però poi la ”utilizzeremo tutti noi della Giunta “ ha dichiarato il sindaco in aula. Tutto ciò alla presenza della segretaria comunale che non ha battuto ciglio e ad una maggioranza che orami aveva incassato il contentino e ha votato questo provvedimento. Ma non è ancora finita perchè uduite udite la richiesta fatta dalla polizia municipale al dirigente del bilancio per la salvaguardia degli equilibri di bilancio è arrivata non con una richiesta scritta bensì con una comunicazione telefonica!

Ma tanto che importa ai cittadini l’assestamento è stato approvato, la divisione dei pani e dei pesci per i gruppi che sostengono il sindaco è stata fatta e il Sindaco girerà con una nuova auto blu. Peccato che a pagarla sono i cittadini formiani”.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+