Minturno / Successo per i festeggiamenti degli studenti per i 155 anni dell’Unità d’Italia

Minturno / Successo per i festeggiamenti degli studenti per i 155 anni dell’Unità d’Italia

SCAURI – Obiettivo centrato per l’Istituto Comprensivo “Marco Emilio Scauro” nella giornata dedicata alle manifestazioni per il 155° anniversario dell’Unità d’Italia. La calorosa partecipazione dei genitori e dei nonni e il loro palese apprezzamento hanno reso ancor più significativa questa importante esperienza che gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado di Scauri, oltre ai piccoli dell’infanzia di Tremensuoli e a quelli frequentanti la primaria di Marina di Minturno, si sono trovati a vivere.

Il commissario Bruno Strati
Il commissario Bruno Strati

Bella e densa di emozioni anche l’atmosfera creatasi nel pomeriggio nell’Aula Magna della scuola media “Fedele”, gremita di genitori, nonni e insegnanti per assistere alla magica fusione di intenti che si crea quando le iniziative sono condivise per il bene dei ragazzi, per la loro crescita umana e culturale.

Dopo l’inaugurazione al piano terra dei nuovi uffici di Segreteria e di Presidenza, con la puntuale benedizione del parroco Don Massimo ed i classici taglio del nastro e brindisi augurale, per uno spostamento logistico che ha detto il Commissario prefettizio assicurerà un sicuro beneficio alla scuola, ha preso vita la manifestazione vera e propria.

È così divenuto tangibile il percorso di educazione alla legalità promosso dall’Istituto di Scauri, formato da tanti tasselli che prevedono la partecipazione ad iniziative, seminari e concorsi promossi dalla Stato, elezioni di rappresentati di classe e d’Istituto e tanto altro.  Applausi calorosi quindi per la premiazione degli alunni di una classe V di Golfo che si sono efficacemente impegnati nell’iniziativa “Vorrei una legge che …”, per coloro che hanno mostrato il proprio valore nella partecipazione ai “giochi d’autunno di matematica” in collaborazione con la Bocconi di Milano e per gli alunni rappresentanti di Istituto.

L’emozione dei presenti è cresciuta, come ormai in una tradizione consolidata, durante la magistrale performance della piccola orchestra delle sezioni musicali che ha eseguito la versione strumentale dell’inno di Mameli fornendo la base per l’esecuzione corale del “neo –nato” coro del corso di intensificazione “Musicarte”. L’entrata in scena dell’ Italia e dei personaggi storici Garibaldi, Mazzini, Cavour, Vittorio Emanuele e anche Mameli  hanno fatto rivivere ai presenti l’apprezzamento per quell’impegno  e per gli ideali che hanno condotto all’unità d’Italia.

La Dirigente scolastica dott.ssa M.R. Graziano ha ricordato quanto sia importante, trasmettere agli alunni, anche grazie a questi momenti di festa, il senso di appartenenza, di unità di un popolo non solo riferita alla propria nazione ma anche alla comunità locale.  Ha inoltre sottolineato che il riferimento agli ideali patriottici deve essere mantenuto vivo nelle nuove generazioni così come la fiducia nelle istituzioni, sollecitata dalle iniziative della commissione legalità.

A sua volta il Commissario prefettizio, onorato di essere presente e di essere stato coinvolto in questa manifestazione, si è congratulato con i ragazzi per la loro esibizione ed ha ribadito la sua disponibilità per il mondo della scuola. Ha sottolineato quanto sia fondamentale appunto che il senso civico, il senso di appartenenza nazionale, vengano “sollecitati” proprio a partire dall’età scolare. “Dalla storia patriottica di ieri, per essere domani” le parole che racchiudono il senso del suo messaggio.

Un pomeriggio di festa, fatto di condivisione, di riflessioni e del vivere emozioni per momenti di rimarranno indimenticabili per i ragazzi coinvolti, anche grazie all’impegno della Scuola, della Dirigente, del suo Staff  e della laboriosa collaborazione degli insegnanti della commissione teatro.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+