Formia / Idea Domani: “Bartolomeo faccia chiarezza sul voto di scambio”

Formia / Idea Domani: “Bartolomeo faccia chiarezza sul voto di scambio”

FORMIA – “Considerato che in campagna elettorale il punto focale del programma elettorale della Giunta Bartolomeo e di tutto il PD era la Questione Morale, la Legalità e la Trasparenza, appare oramai chiaro a tutti che il fallimento politico di questa amministrazione è totale e senza appello”. Lo dichiara il coordinatore del gruppo Idea Domani, Pasquale Cardillo Cupo.

“Una Segretaria Comunale – si legge in una nota – che quasi fugge via redigendo una relazione in cui attesta che oltre la metà degli atti Amministrativi della Giunta Bartolomeo sono irregolari, un nucleo di valutazione che in questi giorni abbiamo saputo censurare fortemente l’operato amministrativo su affidamento degli incarichi e procedure di gara, la totale assenza di tutela della Città dopo aver promesso ai cittadini la costituzione del Comune come parte civile nei processi, il certificato danno Erariale da parte della Corte dei Conti per il fallimento della Formia Servizi a spese dei cittadini, la ripetuta violazione della tanto decantata Carta di Pisa e le continue inchieste ed indagini giudiziarie che stanno coinvolgendo i vertici dell’Amministrazione Cittadina per fatti di assoluta gravità sono elementi che non possono essere sottaciuti. Questa volta nascondere la sabbia sotto il tappetino non servirà, troppo gravi gli accadimenti.

L’invito che Idea Domani formula a quel che resta della Maggioranza Cittadina è di fare chiarezza totale su questa vicenda del Voto di Scambio; la Città e le Istituzioni devono essere assolutamente tutelate in questa torbida vicenda, anche con la presenza nella sede processuale, atteso che è in gioco l’esistenza stessa della vita democratica del paese, in cui la libera espressione di voto costituisce elemento essenziale ed invalicabile.

Come opposizione certamente – conclude Cardillo Cupo – ci riuniremo nelle prossime ore e decideremo quali iniziative intraprendere a tutela del buon nome della Città, nella speranza sincera che il Sindaco sappia fornire spiegazioni valide per chiarire una vicenda che da subito era apparsa a tutti assai oscura”.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+