Ponza / Partito il bando per i lavori agli impianti fognari

Ponza / Partito il bando per i lavori agli impianti fognari

PONZA – E’ stato pubblicato il bando di gara per risolvere le problematiche degli impianti fognari, in particolare a Le Forna. Acqualatina, infatti, si occuperà di una serie di lavori urgenti che hanno un costo complessivo di quasi 100mila euro. Le offerte dovranno essere presentate entro il 31 agosto 2015.

Si tratta del rifacimento e rimessa in funzione degli impianti di sollevamento ubicati alla Montagnella, al Cuore di Gesù, al Campo Sportivo, a Cala Fonte, a Cala Feola, a Cala Cecata, a Cala Caparra e al Canalone.

Piero Vigorelli
Piero Vigorelli

“Molti cittadini – spiega il sindaco di Ponza, Piero Vigorelli – in questi giorni avranno visto i tecnici di Acqualatina e i nostri fontanieri fare sopralluoghi in quelle otto aree, proprio per programmare al meglio i lavori. Entro metà ottobre 2015 gli otto impianti di sollevamento saranno in perfetta efficienza. E’ il primo passo, indispensabile. Entro fine anno saranno messi a gara da Acqualatina i lavori per il depuratore di Le Forna e per tutto il sistema fognario”.

Il primo cittadino interviene anche sulle polemiche sul gestore idrico, che coinvolge anche l’altra isola pontina, Ventotene. “Con delibera del 4 agosto scorso – precisa Vigorelli – la Giunta Comunale di Ventotene ha sancito il suo ingresso nell’ATO4 e quindi in Acqualatina. Così come aveva già fatto il Comune di Ponza. Questa adesione mette fine alla chiacchiere sull’ostilità di Ventotene all’operazione e anche quella sulla richiesta di Ventotene di creare in ‘subambito’ per le isole ponziane. Due assurdità prive di senso logico”.

“Nello stesso tempo – continua il sindaco – forse molti ponzesi e ventotenesi si saranno accorti che da alcune settimane le navi cisterna arrivano dal porto di Gaeta e non più da quello di Napoli. Al momento è così nel 50 per cento dei tragitti, entro un mese sarà al 100 per cento. Ovviamente questo riduce i costi del trasporto in modo interessante”.

“Sono tutti risparmi che saranno reinvestiti da Acqualatina per garantire l’efficienza dei sistemi idrici e fognari delle due isole”, conclude Vigorelli.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+