Elezioni a Ponza: Piero Vigorelli e Franco Ferraiuolo di nuovo uno contro l’altro

Elezioni a Ponza: Piero Vigorelli e Franco Ferraiuolo di nuovo uno contro l’altro

PONZA – Tornano a sfidarsi dopo cinque anni. Come nel 2012, il sindaco uscente Piero Vigorelli, alla testa della lista “Tutti per Ponza”, si troverà di fronte Franco Ferraiuolo, quest’ultimo battuto per soli quattordici voti. Vigorelli, 73 anni, giornalista, vinse a sorpresa le elezioni sull’isola dove ha scelto di vivere da una quarantina di anni. Il suo modo di fare politica ha rotto i ponti con il passato, provocando non pochi malumori. Nelle scorse settimane, con largo anticipo, Vigorelli ha annunciato quale sarà la sua futura giunta in caso di rielezione: alla carica di vicesindaco ci sarà Francesco Ambrosino e gli altri assessorati saranno affidati a Giosuè Coppa, Giuseppe Feola e Maria Claudia Sandolo, “artefici di tanti successi che hanno reso Ponza protagonista ovunque, in ogni settore della vita sociale”, dice il primo cittadino uscente. Insomma, squadra che vince non si cambia. “Sono le persone – spiega Vigorelli – che hanno guidato l’Amministrazione in questi anni, molto più nel bene che nel male, e che hanno assicurato a Ponza legalità, regole uguali per tutti, moralità, triplicazione del flusso turistico, lavoro per le cooperative di giovani, sogni da quarant’anni arrivati in Porto (turistico a Le Forna), decoro urbano, eventi di cultura e di spettacolo, ammirazione per la nostra isola in tutto il mondo. Abbiamo portato alla luce alcuni segreti di Duemila anni fa, e stiamo riportando a casa l’isola di Zannone. Abbiamo difeso il nostro ambiente, impedendo nuovi vincoli e divieti europei che avrebbero imprigionato le nostre isole e abbiamo allontanato gli ambientalisti provocatori”.

Da parte sua, Franco Ferraiuolo, 73 anni, dirigente scolastico in pensione, già consigliere provinciale col Partito Popolare e consigliere comunale uscente, ha ampia esperienza essendo stato anche sindaco dell’isola lunata per due mandati, dal 1980 al 1985 e dal 1988 al 1993. Si presenta con una nuova lista, “La Casa dei Ponzesi”, supportata da diverse associazioni: Comitato Samip 2012, Rinascita Isolana, Ponza nel Cuore, Ponza Racconta e Gruppo Giovani, ovvero un’area che si è coagulata negli ultimi cinque anni contro l’attuale primo cittadino. “Questo grande gruppo unito di ponzesi che ha scelto come suo capitano il prof. Francesco Ferraiuolo – spiegano i promotori del raggruppamento – ha un solo impegno: risistemare la macchina amministrativa inceppata da un bilancio comunale disastroso. Sarà un compito arduo ma non impossibile. Avremo dalla nostra parte un uomo di grande esperienza amministrativa e che conosce benissimo le difficoltà di vivere Ponza. Bisognerà al più presto risistemare i danni causati dalla scelta Laziomar e Acqualatina. Altresì bisogna mediare e conciliare tutte le cause legali amministrative che hanno contribuito a dissanguare le casse comunali. Ma soprattutto bisognerà unire tutti i ponzesi al fine di ottenere un futuro migliore. La pesca, il traffico, il commercio, gli artigiani, gli studenti, la sanità aspettano da molto tempo di essere ascoltati”.

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+