Formia / “Canti, riti e danze degli animali”, il workshop internazionale che cerca le origini della musica umana

Formia / “Canti, riti e danze degli animali”, il workshop internazionale che cerca le origini della musica umana

FORMIA – “Canti, riti e danze degli animali. La scoperta delle culture animali e le origini della musicalità umana”. E’ l’interessantissimo tema al centro delle prime due sessioni del workshop internazionale che giovedì 21 e venerdì 22 aprile farà tappa a Formia e Fondi per poi proseguire a Roma, Ginevra e Kaunas in Lituania. Un convegno scientifico itinerante promosso dal Centro di Ricerca per le Scienze Morali e Sociali Eupolis diretto da Lido Chiusano con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Ambientali del Comune di Formia e il patrocinio del Parco Naturale Regionale dei Monti Musoni e del Lago di Fondi.

L’appuntamento a Formia è per giovedì 21 aprile a partire dalle ore 9.30 presso la sala Ribaud del Comune. La sessione sarà dedicata a “Rituali e tradizioni negli animali umani e non umani. Il legame suoni/emozioni e i contributi della zoomusicologia”. Dopo i saluti del Sindaco Sandro Bartolomeo e dell’Assessora alle Politiche Ambientali Maria Rita Manzo, il workshop vedrà alternarsi al microfono figure di rilievo del mondo accademico come Bernardino Fantini dell’Università di Ginevra (l’intervento verterà su “Cos’è la musica? Miti, filosofie e pratiche in cerca di una definizione”) e Dario Martinelli, docente presso l’International Semiotics Institute della Kaunas University of Technology che relazionerà su “Musica, danze e riti negli animali non umani”. Coordina Giovanni La Guardia, docente presso l’Istituto “L’Orientale” di Napoli.

Il programma prosegue il 22 aprile a Fondi, presso il Palazzo Caetani, con inizio alle ore 9.30. La sessione avrà come titolo: “Balene, uomini, uccelli, e altri musicisti. Funzioni sociali del canto e origini della musica”. Qui, con il coordinamento di Lido Chiusano (Centro di Ricerca per le Scienze Morali e Sociali Eupolis) si svolgeranno le relazioni dell’etologo Marco Celentano (Post-Graduate School of Philosophy, Ethics, and Ethology dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale) dal titolo “Funzioni sociali ed espressive del canto nelle società dei mammiferi e degli uccelli”, e dell’antropologo Bernardino Fantini, Ordinario di Storia della Medicina e della Salute all’Università di Ginevra (“Le origini della musicalità umana: ipotesi e ricerche”). Interverranno primatologi, ornitologi, e studiosi di formazione umanistica.

Tanti i temi che saranno affrontati nel corso del workshop: dalla scoperta dell’esistenza di tradizioni culturali differenziate in molte specie non umane all’esplorazione non invasiva delle menti animali; dai nuovi ambiti di ricerca etologica ed etica ai nuovi settori di ricerca e didattica, passando per la zoomusicologia (il canto di balene e delfini, la musica dei primati, le tradizioni canore degli uccelli, le recenti scoperte sul canto dei topi). E ancora i canti, le danze, i riti, l’ipotesi di convergenze nell’evoluzione culturale di specie diverse, la comparazione tra tradizioni culturali umane e non umane. Argomenti originali ma serissimi, affrontati da figure importanti del mondo scientifico e universitario.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+