Gaeta / Festival dei Giovani Italiani, Romanelli: “Dare priorità alle strutture ricettive gaetane”

Gaeta / Festival dei Giovani Italiani, Romanelli: “Dare priorità alle strutture ricettive gaetane”

GAETA – “Si terrà il 14-15-16 Aprile il I Festival dei Giovani Italiani. Una grande occasione che ha la nostra città per valorizzare le sue bellezze e per creare ricchezza nell’indotto vista l’aspettativa in termini di partecipazione, si stimano oltre 10 mila giovani provenienti da tutte le parti d’Italia.

A meno di un mese ormai dall’evento – dichiara Gennaro Romanelli del gruppo Obiettivo Comune (foto copertina) – non si fanno attendere gli interrogativi, le prime perplessità. Dal sito ufficiale dell’evento si apprendono quali sono le strutture ricettive che accoglieranno i nostri ospiti in occasione del festival. Si rilevano strutture ricettive oltre che di Gaeta anche di Formia, Scauri, Sperlonga e Fondi. Ci sono circa 60 B&B a Gaeta, perché non dare la priorità a tutte le strutture ricettive della città ospitante dell’evento, e solo quando è stato garantito loro il riempimento delle stanze, aprirsi alle altre città limitrofe? Ci risulta che non tutte le attività locali sono state messe al corrente o addirittura che non hanno ricevuto alcuna risposta alla richiesta di partecipazione alla convenzione.

Dal 1 Agosto del 2012 le strutture ricettive di Gaeta hanno l’obbligo secondo la deliberazione di Consiglio Comunale n.32 del 5 Luglio del 2012 di applicare l’imposta comunale di soggiorno ai loro ospiti. I proventi derivanti da questa tassa versata ormai da anni, come sono stati investiti nel settore turistico?

Si apprende nello stesso sito, sotto la voce “Visitare Gaeta” che sarà possibile visitare il Castello Angioino al costo di 5 euro a studente. Auspichiamo che sia tracciato un itinerario in grado di valorizzare e far visitare agli studenti non solo il Castello bensì gli innumerevoli siti che Gaeta è in grado di offrire, inoltre è gradita la presenza delle guide turistiche del posto.

Infine – conclude Romanelli – sentiamo l’obbligo di fare un’ulteriore proposta all’organizzazione del festival prendendo spunto da quelle che sono l’esperienze delle grandi mete turistiche. L’organizzazione di un contest fotografico che abbia come protagonista la nostra città; presupponendo un premio allettante come può essere una settimana di vacanza durante l’alta stagione da trascorrere a Gaeta con il partner, gli amici o la famiglia; avvalendosi del potente mezzo di comunicazione del web e dei Social, si innescherebbe un fenomeno di promozione turistica non indifferente, migliaia di foto della nostra splendida città invaderebbero la rete dando un’immagine bella, giovane e positiva alla Perla del Tirreno; permetterebbe infine attraverso la fotografia ai tanti giovani che abbiamo la fortuna di ospitare per 3 giorni, di vivere davvero la nostra città e di apprezzarne e valorizzarne il patrimonio artistico e paesaggistico.”

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+