Formia / Assistenza domiciliare, anche il tar dà ragione al consorzio Nestore

Formia / Assistenza domiciliare, anche il tar dà ragione al consorzio Nestore

FORMIA – Dopo la sospensione dell’assegnazione dell’appalto per l’assistenza domiciliare decisa cautelativamente dal consiglio di stato, arriva ora anche la conferma del tar. Il comune di Formia, come ente capofila del raggruppamento composto dai comuni di Gaeta, Minturno, Itri, Castelforte, Santi Cosma e Damiano, Spigno Saturnia, Ponza e Ventotene, aveva certificato la regolarità dell’assegnazione all’Ati composta sa Nco (nuova cooperazione organizzata) e consorzio Parsifal ( Cooperativa Sociale Astrolabio, Cooperativa Sociale Herasmus, Arteinsieme Società Cooperativa Sociale, Cooperativa Sociale Osiride, Consorzio di Cooperative Sociali Core) a metà gennaio, ma poi era arrivato il blocco dell’assegnazione dell’appalto da parte del consiglio di Stato su ricorso del consorzio Nestore.

La partita sembrava chiusa dopo che il tar aveva negato la sospensiva ed invece, in sede di merito il tar ha dovuto tener conto del severo giudizio del consiglio di stato secondo il quale il ricorso il quale si era accorto che nell’assegnazione non si era tenuto conto che il Consorzio NCO “non dispone del requisito previsto dall’art. 8 del disciplinare di gara, in quanto dalla disamina del certificato camerale, l’attività prevalente – l’unica rilevante secondo la giurisprudenza – è diversa da quella oggetto dell’appalto”. Dunque l’appalto di assistenza domiciliare distrettuale rivolto alle persone anziane, malate, minori e disabili spetta al consorzio Nestore.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+