Fondi / Via Ripa nel degrado, i cittadini: “Siamo stanchi di essere trascurati”

Fondi / Via Ripa nel degrado, i cittadini: “Siamo stanchi di essere trascurati”

FONDI – Nel pomeriggio di lunedì scorso due attivisti de “I Grillini Fondani” e precisamente il candidato Sindaco Appio Antonelli e il candidato Consigliere Gaetano Sciarra a seguito di invito da parte di alcuni cittadini sono andati in sopralluogo sulle Querce e precisamente in Via Ripa per visionare con i propri occhi la situazione di estremo degrado della zona. I Cittadini, ormai stanchi, hanno riversato tutta la loro rabbia esprimendo il malcontento per la pessima situazione della viabilità e i due portavoce del MoVimento sono rimati disarmati nell’appurare lo stato di estremo degrado e pericolosità dell’intero tratto stradale.

La messa in sicurezza di Via Ripa raccontano i cittadini è un tabù, pietre acuminate lungo gli argini, scarpate pericolosissime senza un guardrail di protezione, tombini aperti e con una messa in sicurezza che in realtà è una messa in pericolo, visto che consiste in ferri industriali acuminati e arrugginiti, attorniati di rete plastificata in gran parte caduta a terra perché nemmeno fissata a dovere.

Alcuni denunciano i lavori di ampliamento della strada, iniziati e lasciati a metà, con situazioni inconcepibili per la sicurezza delle persone e per il decoro della zona e delle proprietà private circostanti. Altri si lamentano per il pagamento del servizio di illuminazione e la assurda mancanza di essa, dovuta all’inesistenza di ciò che dovrebbe produrla e cioè i lampioni, si parla del tratto superiore nei pressi dell’ex scuola.

Insomma i due Grillini si sono trovati di fronte a una richiesta concreta di aiuto di cittadini ormai stanchi di cedere il proprio voto a chi puntualmente tradisce le loro aspettative, che non sono nient’altro che il rispetto dei diritti comuni “Paghiamo le tasse e vogliamo i servizi”, queste le parole più utilizzate.

“Per quanto ci riguarda – dichiarano Appio Antonelli e Gaetano Sciarra – come nuova forza politica fatta di cittadini, pensiamo che il minimo che possa fare una sana amministrazione sia innanzitutto di mantenere in sicurezza il territorio, e poi di non far pagare tributi come la Tasi a chi non usufruisce dei servizi, quali illuminazione pubblica e cura della viabilità e del verde pubblico. Oltretutto e soprattutto, non iniziare opere in fretta sotto periodo elettorale per poi lasciarle a metà e senza un’adeguata messa in sicurezza. Noi cittadini Pentastellati non vogliamo più sentire frasi come ‘stiamo attendendo i fondi, la regione non manda o soldi’ ecc. Se non ci sono le coperture finanziare non si iniziano nuovi lavori, basta almeno curare e rendere sicura la viabilità esistente, basterebbe pochissimo… Un pò di buona volontà”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+