Castelforte / Successo per il primo torneo giovanile “La gioia di stare insieme”

Castelforte / Successo per il primo torneo giovanile “La gioia di stare insieme”

CASTELFORTE – Il tempo di archiviare il riuscito primo torneo dell’Amicizia, che aveva registrato la partecipazione di diverse squadre giovanili del basso Lazio suscitando nei partecipanti e nel folto pubblico un unanime e positivo consenso che una nuova manifestazione calcistica, riservata a molte promesse del territorio, è stata organizzata presso il campo “A. Falso” di Suio Alto. Innanzitutto ha avuto una denominazione che fa onore ai due organizzatori, il professor Giulio Capone e l’instancabile Benedetto Falso: “La Gioia di stare insieme”. E’ stato pressoché un torneo amichevole riservato alla categoria “Pulcini misti” e, più precisamente, per i nati 2008/2009. Hanno aderito all’iniziativa, sportiva ma anche ludica, quattro squadre giovanili del Golfo e dell’alto casertano, la Ssd Suio Castelforte, l’Asd Casapulla, l’Asd Penitro e l’Asd Polisportiva Scauri.

La presenza di un pubblico, numeroso e festante, e la partecipazione di numerosi personaggi del calcio che conta hanno fatto la felicità del presidente della società ospitante, Gianfranco Circio della Ssd Suio. I baby calciatori si sono affrontati con impegno, entusiasmo e agonismo, ma soprattutto con stima, correttezza e rispetto reciproco. Poca importanza è stata riservata al risultato, per la cronaca è risultata vincitrice la squadra casertana del Casapulla che ha conquistato 9 punti al termine dei rispettivi incontri disputati. Molte sono state, invece, le promesse meritevoli di segnalazioni: Miglior realizzatore Nunzio Gigante dell’Asd Casapulla, miglior portiere Daniele Lombardi dell’Asd Penitro mentre miglior calciatore del torneo è risultato essere Roberto Veglia della Ssd Suio Terme. Ma i tanti calciatori partecipanti al torneo hanno suscitato tanto interesse tra i numerosi osservatori presenti al “Falso” di Suio. Tra questi il professor Giulio Capone (Asd Gladiator e Ssd Suio Terme) profondo conoscitore dei settori giovanili dell’alto casertano e basso Lazio, l’allenatore professionista, lo scouting di diverse società professionistiche Michele Tudino; l’ex attaccante del Formia in serie C/2 e dell’Udinese in serie A Ivano Fusco; l’ex Perugia e ora presidente del Casapulla Ciro Torino, gli osservatori Salvatore Torma, Gino Esposito, Salvatore Mennillo, Nuccio Liberti (ex Nocerina in C/1), Gianni Di Lorenzo ed il presidente dell’Asd Mondragonese Michele Messuna.

La premiazione delle squadre partecipanti ha messo in evidenza come abbiano trionfato in questa manifestazione l’amicizia e la socializzazione ed un doveroso plauso è stato rivolto al professor Capone e all’instancabile Benedetto Falso che hanno ideato, seguito passo dopo passo le due manifestazioni coinvolgendo amici, settori giovanili ed intero territorio. Sicuramente la presenza di un folto pubblico entusiasta, di persone legate al mondo del calcio e di bambini veramente felici darà ancora di più, la volontà e la forza (al Tande, Capone-Falso) di continuare con queste meravigliose manifestazioni, perché sono proprio queste che aiutano la crescita di tanti giovani e ragazzi con imprescindibili e nobili elementi comuni denominatori: socializzazione, aggregazione, sano agonismo, lealtà e rispetto.

Saverio Forte

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+