Castelforte / Nuove adesioni a Fratelli d’Italia, ingressi anche nella maggioranza

Castelforte / Nuove adesioni a Fratelli d’Italia, ingressi anche nella maggioranza

CASTELFORTE – Nei piccoli comuni le appartenenze politiche e partitiche in chiave elettorale ed amministrativa si affievoliscono grazie o per merito delle liste civiche ma a Castelforte sta facendo rumore, accompagnato da un legittimo senso di imbarazzo all’interno della maggioranza consiliare, l’annuncio del segretario regionale dei Fratelli d’Italia, Enrico Tiero, da decenni trapiantato a Latina con la sua famiglia ma castelfortese al 101%, delle nuove adesioni ai Fdi nella coalizione guidata dal sindaco del… Partito Democratico Giancarlo Cardillo. Tiero ha ufficializzato il loro passaggio al partito guidato da Giorgia Meloni degli ex dirigenti locali di Cuori Italiani Vincenzo Gagliardi e Antimo Casale, del consigliere comunale Amerigo D’Aprano e finanche del vice sindaco del Comune, “guidato da un’amministrazione civica”, Graziella Antonietta Russo.

Se l’adesione alla Lega dell’ex consigliere di maggioranza di “Liberi per Castelforte” Michele Saltarelli era stata considerata come un atto di puro “voltagabbanismo” , quasi di tradimento, ha fatto rumore ora l’adesione ai Fratelli d’Italia di un autorevole rappresentante della maggioranza che sostiene il sindaco Dem Cardillo, Americo d’Aprano. Nel corso dell’estate 2018 D’Aprano – delegato alla viabilità – aveva creato una mini scisma all’interno di “Castelforte futura”, la lista vincitrice delle elezioni amministrative 2017. Insieme al consigliere Antonio Rosato – tradizionalmente vicino alla forza di estrema sinistra… “Potere al popolo” – dava vita un piccolo cespuglio che si differenziava molto poco (per scarsa fantasia) sul piano del nome, “Castelforte popolare”. In una lettera dicevano, o meglio, scrivevano il tutto ed il contrario di tutto.

Lo avevano, però, messo per iscritto in una nota indirizzata al sindaco di Castelforte Giancarlo Cardillo, al presidente del consiglio comunale Alessandro Ciorra, al capogruppo di maggioranza di “Castelforte futura” Giuseppe Rosato e alla segretaria comunale Antonietta Di Massa. Rosato e D’Aprano cosa avevano deciso di fare? “Nel pieno rispetto dello Statuto e dei regolamenti comunali” avevano deciso di costituire un altro gruppo consiliare di maggioranza denominato “Castelforte popolare” e, pur riservandosi “autonomia decisionale”, giuravano fedeltà al programma elettorale e del contratto (termine ormai di voga anche a Castelforte) stipulato con gli elettori alle amministrative del 2016.”

In questo piccolo e grande gioco delle scatole cinesi si è inserito, dall’alto della sua scaltrezza ed esperienza politica , Enrico Tiero che è riuscito a dare la bandierina dei Fratelli D’Italia al consigliere D’Aprano quando in consiglio il suo collega di gruppo – o sottogruppo – resta un esponente di “Potere al popolo”. Da parte del sindaco Cardillo nessun commento a queste metamorfesi della famiglia Tiero quando il povero ed innocuo consiglieri Saltarelli è stato sul punto di essere condannato per alto tradimento e finirono sul rogo come Santa Giovanna D’Arco. Nel calcio la campagna acquisti invernale è terminata il 31 gennaio ma il coordinatore regionale dei Fratelli d’Italia, galvanizzato della vittoria delle elezioni regionali abruzzesi del Senato Marco Marsilio, non mette limiti alla provvidenza: “Da parte mia c’è grande soddisfazione per queste nuove ulteriori adesioni al partito – commenta Enrico Tiero – che acquisisce risorse importanti da un punto di vista politico ed amministrativo. La loro esperienza, le loro capacità professionali rappresentano un arricchimento per la nostra formazione politica che continua a crescere giorno dopo giorno e rafforza la sua presenza sul territorio della provincia di Latina. E’ quindi un onore accoglierli nel partito e condividere con loro un percorso politico che ci vede fortemente impegnati in ogni singolo Comune del Lazio”.

“Abbiamo deciso di aderire a Fratelli d’Italia – spiegano Vincenzo Gagliardi, Antimo Casale, Amerigo D’Aprano e Antonietta Russo – nella totale condivisione del progetto politico e dei valori che questo partito rappresenta, nella convinzione che tale passaggio ci consentirà di ampliare la nostra azione sia politica che amministrativa a supporto dell’amministrazione civica del Comune di Castelforte. L’adesione a Fratelli d’Italia – aggiungono – nasce da un lungo e consolidato rapporto con il vice portavoce regionale Tiero e offre ampi spazi per la nostra azione politica sul territorio”. Due particolarità: la componente di “Castelforte popolare”, appena costituitasi, aveva chiesto una rappresentanza in Giunta e aveva indicato anche il nome dell’assessore di riferimento…Antonio Testa. Ma il sindaco ha tenuto la barra dritta….Se nel parla nella seconda parte della consiliatura, tra quest’anno ed il 2020. Il consigliere D’Aprano era stato eletto grazie ai voti dell’ex sindaco Udc Giampiero Forte, ora punto di riferimento della Lega sul territorio: “D’Aprano ora con i Fratelli d’Italia? – ha detto con un pizzico di ironia l’ex primo cittadino – Darà un sicuro apporto per la risoluzione dei tanti problemi di Castelforte. Ne sono sicuro”.

Saverio Forte

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+