Manovra economica, finanziati i comuni delle province di Latina e Frosinone

Manovra economica, finanziati i comuni delle province di Latina e Frosinone

Sono anni che si parla di “filiera politica”, ma in concreto, una volta eletti, i parlamentari rimangono slegati dai territori di appartenenza. Soprattutto dai piccoli comuni, i quali sono costretti ad aumentare le imposte, alcuni raggiungendo anche livelli inaccettabili. La manovra appena approvata dal governo Conte va in direzione opposta. A spiegare la novità che riguarda molti comuni delle province di Latina e Frosinone è il deputato M5s Raffaele Trano. “Con la legge di bilancio appena votata – entra nel dettaglio il capogruppo in Commissione Finanze – arriva una boccata d’ossigeno per i Comuni massacrati fino ad oggi, dal Patto di Stabilità interno e dal principio del Pareggio di Bilancio. Infatti con la nostra manovra l’attenzione per i territori ed il sostegno ai sindaci sono assolute priorità. Attiviamo un fondo da 400 milioni di euro per cofinanziare piccole opere nei comuni che serviranno ad incentivare settori vitali come l’edilizia pubblica, la manutenzione e la sicurezza del territorio, la manutenzione della rete viaria, la prevenzione del rischio sismico e la valorizzazione dei beni culturali e ambientali.Negli ultimi 30 anni il nostro territorio è stato massacrato da politiche fallimentari. C’è chi ha finanziato opere inutili mai completate che sono servite solo ad arricchire i soliti noti, mentre tetti delle scuole e ponti crollavano. Introduciamo un contributo di 40mila euro per i comuni fino a 2 mila abitanti, di 50mila euro per quelli fino a 5mila abitanti, di 70mila euro per i comuni fino a 10mila abitanti e di 100mila euro per quelli fino a 20mila abitanti. Con il contributo andiamo a coprire fino al 100% dell’importo delle opere. Questi maggiori investimenti locali si vanno ad aggiungere ad 1 miliardo di maggiori fondi derivanti dallo sblocco degli avanzi di amministrazione per i comuni virtuosi.”

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+