Ventotene / Liberate tre tartarughe marine

Ventotene / Liberate tre tartarughe marine

VENTOTENE – Quella di lunedì è stata per l’amministrazione comunale di Ventotene “la giornata della speranza, del riscatto e della voglia di ripartire”. L’occasione è stata la liberazione di tre esemplari di tartaruga “Caretta caretta” sulla spiaggia di Calanave. Le testuggini erano state recuperate con diverse ferite da un gruppo di pescatori nel mare tra l’isola pontine e Ischia e trasferite, per essere curate, presso il centro assistenza “Marina di Portici”. Alla loro liberazione hanno partecipato molti bambini di Ventotene, ancora scossi e delusi per la conclusione anticipata della gestazione, poco più di un mese fa, di un gruppo di ben trenta uova di “Caretta caretta” proprio sulla spiaggia di Calanave.

L’amministrazione comunale, rappresentata dal vice-sindaco Domenico Malingieri, ha voluto organizzare un evento in stretta collaborazione con l’area marina dell’isola e la rete regionale “Tarta Lazio”: “C’è ancora molto da fare – ha affermato il direttore della Riserva Antonio Romano – ma grazie alla sinergia instauratasi tra il Comune di Ventotene, in qualità di Ente Gestore della Riserva, con la Stazione Zoologica di Napoli abbiamo gettato le basi affinché si possa, anno dopo anno, mettere Ventotene al centro del Tirreno anche dal punto di vista del recupero delle tartarughe marine nell’ambito della rete Tarta Lazio di cui siamo parte integrante.”

“Vedere tornare a mare questi giovani esemplari, davanti allo sguardo ammirato di tanti bambini, è una delle più grandi soddisfazioni che il nostro lavoro possa regalarci – ha aggiunto Gianluca Treglia, esperto nella cura e riabilitazione di questi affascinanti animali marini. Il centro ricerche tartarughe Marine della Stazione zoologica nazionale di Portici, guidato dalla dottoressa Sandra Hochscheid, da più di 30 anni di occupa della salvaguardia delle tartarughe marine e della ricerca marina per proteggere gli ecosistemi in cui esse vivono. Non resta che mettere insieme le forze affinché il nostro mare possa continuare a regalarci grandi emozioni come oggi.”

Saverio Forte

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+