Minturno Calcio, Stefanelli: “Amministrazione sempre a disposizione di tutte le realtà sportive”

Minturno Calcio, Stefanelli: “Amministrazione sempre a disposizione di tutte le realtà sportive”

MINTURNO – “L’amministrazione è sempre stata a disposizione di tutte le realtà sportive del territorio”. Lo dichiara il sindaco Gerardo Stefanelli, che smorza le polemiche intorno al Minturno Calcio, che non parteciperà al prossimo campionato. “Anche quest’anno – spiega il primo cittadino – avevamo dato la disponibilità a concedere l’utilizzo del campo sportivo ‘Rolando Conte’ al Minturno 1936. Avevamo dato anche la disponibilità del campo per la società del Suio proprio per consentire di dividere le spese di gestione della struttura tra le due società. In questi giorni stiamo rimborsando la somma di 10mila euro al sig. Pacera per i lavori di sistemazione sostenuti nel corso della passata stagione”.

“Nonostante questo – prosegue Stefanelli – abbiamo appreso dalla stampa che la società non parteciperà al campionato di seconda categoria mentre si impegnerà a collaborare con il Suio nell’organizzione delle attività di scuola calcio: questo non può che farci piacere perché significa ritornare a vedere i bambini correre su un campo di calcio cosa che l’anno scorso non è avvenuta. Ci dispiace dover assistere ogni volta ad una strumentalizzazione politica bei confronti dell’amministrazione comunale, come se la colpa di tutto fosse del sindaco e della giunta. Dispiace rilevare che ci sono personaggi in cerca di autore (di cui non si conosce neanche l’attività professionale) che probabilmente ritenevano di poter guadagnare prestigio visibilità e forse anche qualche spicciolo, organizzando una squadra di calcio (magari a carico del Comune e quindi dei cittadini). Si vede che nella loro vita hanno praticato poco l’ambiente sportivo che a livello locale e sempre stato passione e rimessione economica.

Basta conoscere le altre realtà sportive dello Scauri e del Marina per capire che se si vuole veramente fare sport a livello amatoriale ( perché tale può essere definito un campionato di seconda categoria) non c’è bisogno di contributi pubblici, basta passione e condivisione. Ma la cosa ancora più brutta è che ogni volta ci si lamenta di una disparità di trattamento nei confronti di altre realtà sportive che non esiste, testimoniando quella famosa tendenza alla divisione che tanto male ha fatto a questa Comunità in ambito sociale sportivo e anche politico.

Basti pensare che l’anno scorso avevamo tre squadre iscritte al torneo di seconda categoria invece di unire le forze e dare una possibilità diversa al nostro Comune. Sono contento che il Presidente Circio del Suio Calcio, abbia deciso di venire a giocare a Minturno e mi auguro che veramente riesca a far ripartire una scuola calcio dando la possibilità ai bambini di Minturno di ritornare a correre nello stadio Rolando Conte”.

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+