Patto per la sicurezza del sud pontino, la soddisfazione del commissario Valiante

Patto per la sicurezza del sud pontino, la soddisfazione del commissario Valiante

FORMIA – “Un accordo che dimostra la bontà e la giustezza di alcuni dettami normativi: le pubbliche amministrazioni possono sempre concludere tra loro accordi per disciplinare lo svolgimento di attività di interesse comune”. Con questa dichiarazione il commissario straordinario del comune di Formia Maurizio Valiante ha commentato la firma, attesa da mesi, al Patto per la sicurezza del sud pontino fortemente voluto dal neo Prefetto di Latina Maria Rosa Trio all’indomani della recrudescenza dei furti e dei reati predatori a Formia e in diversi comuni del Golfo. L’avvocato Valiante ha voluto ringraziare le forze dell’ordine locali perché dopo l’allarme lanciato in occasione della seduta formiana del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica del 15 gennaio scorso, il fenomeno “ è fortunatamente rientrato grazie alla sinergica collaborazione tra le diverse istituzioni in campo”.

Ora non bisogna abbassare la guardia anche perché il contenuto del “Patto per la sicurezza del sud-pontino” – firmato dal Prefetto Trio con il commissario straordinario del comune di Formia Valiante, i sindaci di Itri e Santi Cosma e Damiano, Antonio Fargiorgio e Franco Taddeo, e i rappresentanti e delegati dei comuni di Gaeta, Minturno, Castelforte e Spigno Saturnia – prevede non poche azioni sul territorio. Si tratta, nello specifico, di interventi sinergici in materia di sicurezza urbana, su aree ritenute prioritarie per la sicurezza, la vivibilità e la coesione sociale della comunità; di iniziative organiche e coordinate, mirate a riqualificare il tessuto urbano, recuperando forme di degrado e disagio sociale; di altre finalizzate a favorire l’inserimento e l’integrazione nel tessuto sociale degli immigrati regolarmente presenti sul territorio; di attività di monitoraggio degli insediamenti abusivi, attraverso un’azione coordinata tra le Forze di Polizia e la Polizia Locale; dell’adozione di misure di contrasto al fenomeno del commercio abusivo, della contraffazione, della devianza giovanile, della prostituzione; del potenziamento del sistema di videosorveglianza e, inoltre, del rafforzamento delle misure anticorruzione e di prevenzione della criminalità organizzata.

Il Prefetto di Latina Trio, a conclusione della riunione cui hanno partecipato anche i rappresentanti delle forze dell’ordine, ha sottolineato l’importanza del Patto, “quale strumento privilegiato per individuare, in relazione alla specificità dei contesti, interventi per la sicurezza urbana e per la promozione di azioni e progettualità, mirate e condivise, in materia di controllo del territorio, sicurezza e vivibilità, senza tralasciare le tematiche dell’integrazione, della riqualificazione del tessuto sociale e del contesto urbano e della lotta ad ogni forma di illegalità”.

Intanto il comune di Formia, nonostante la gestione commissariale, ha aderito al Piano “Pon per la sicurezza” che prevede la possibilità di accedere a cospicui finanziamenti comunitari per il potenziamento, sull’intero territorio, del sistema della video sorveglianza…

Saverio Forte

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+