Formia / Giusy Porceddu candidata al consiglio comunale per la Lega (video)

Formia / Giusy Porceddu candidata al consiglio comunale per la Lega (video)

FORMIA – Proseguiamo la nostra presentazione dei vari candidati per il rinnovo del consiglio comunale di Formia alle elezioni amministrative del 10 giugno prossimo. E’ il turno di una donna, la 48enne avvocatessa Giusy Porceddu, che ha avuto l’onere e l’onore – come altre colleghe – di diventare capolista ma non tanto per ragioni alfabetiche quanto…politiche. La Porceddu capeggia la formazione della Lega, uno degli architravi portanti che ha riposto la propria fiducia elettorale sul candidato a sindaco del centro destra, l’avvocato Pasquale Cardillo Cupo.

E la Porceddu la sua fiducia dai vertici, provinciali, regionali e finanche nazionali, del suo partito se l’è guadagnata il 4 marzo con un buon comportamento personale alle elezioni regionali di cui era stata una dei sei candidati in provincia e, ancor prima, inaugurando sulla sua persona l’esperienza politica a Formia del movimento di Matteo Salvini. Ora la Lega, dopo il voto del 4 marzo, è un copyright appetibile e tutti (o quasi) del centrodestra cercano di utilizzarlo al meglio. E’ il caso della componente centrista cittadina che con una finissima e lungimirante operazione romana è trasmigrata sotto l’effigie del Carroccio anche se nel logo c’è ora il nome di Matteo Salvini premier. Di questa esperienza elettorale alle prossime amministrative di Formia l’avvocato Giusy Porceddu ne parla nell’intervista allegata.

La sua priorità che ha appuntato sulla sua agenda di governo – naturalmente venisse eletta per la prima volta consigliera comunale – è di migliorare l’aspetto esteriore e funzionale della città: Formia si è ingrigita e si è trasformata in una città triste, poco appetibile sul piano turistico e commerciale. “Da queste piccoli e grandi cose – osserva l’avvocatessa Porceddu – bisogna avviare una necessaria inversione di tendenza per tentare di recuperare il gap, instauratosi, con le pari località del comprensorio, in primis Gaeta”. La capolista della Lega si sofferma, poi, sulla sfida elettorale del collega avvocato Pasquale Cardillo Cupo e sulla recente iniziativa politica dell’arcipelago centrista di Formia di trovare una nuova identità nella lista Salviniana, un mezzo – secondo alcuni analisti – di cannibalizzare sul piano elettorale l’alleato Forza Italia: “La nostra non è una formazione connotata da due colori – risponde la Porceddu all’insinuazione del cronista – Può esserci spazio, se permette, anche per il rosso, c’è spazio per tutti indistintamente, per coloro che, osservando le nostre regole interne, se mi mettano al servizio per la risoluzione dei problemi dei cittadini. Quelli sì – conclude la Porceddu – sono i nostri veri padroni”.
Saverio Forte

Intervista a Giusy Porceddu

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+