Minturno / Assunzioni di vigili stagionali, il Movimento 5 Stelle presenta un esposto

Minturno / Assunzioni di vigili stagionali, il Movimento 5 Stelle presenta un esposto

MINTURNO – In data odierna, il meetup Minturno in MoVimento ha inviato un esposto relativo al piano di assunzioni di vigili stagionali del comune di Minturno. L’esposto è stato inviato al Dipartimento per gli affari interni e territoriali del Ministero degli Interni, presso il quale opera la commissione che dovrà pronunciarsi sulla richiesta del comune di Minturno, alla Sezione regionale di controllo per il Lazio della Corte dei Conti, al Ministero della Funzione Pubblica, al Ministero dell’Economia e delle Finanze e all’Autorità Nazionale Anticorruzione.
Con l’esposto il meetup ha voluto segnalare le illegittimità che ritiene di aver rilevato nel piano di assunzioni.

Secondo l’art. 36 D. Lgs 165/2001, “per le esigenze connesse con il proprio fabbisogno ordinario le AAPP assumono esclusivamente con contratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato, seguendo le procedute di reclutamento previste dall’art. 35 […] Per prevenire fenomeni di precariato, le AAPP, nel rispetto delle disposizioni del presente articolo, sottoscrivono contratti a tempo determinato con i vincitori e gli idonei delle proprie graduatorie vigenti per concorsi pubblici a tempo indeterminato”.

L’Amministrazione Comunale, pertanto, può assumere personale a tempo determinato, ma per l’individuazione degli aventi diritto deve attingere da graduatorie formatesi per assunzioni a tempo indeterminato. Il suddetto articolo non deroga alle norme dell’art.36 in caso di mancanza di graduatoria valida per contratti a tempo indeterminato, ma indica che l’amministrazione deve attingere da graduatorie di enti viciniori. Pertanto, nelle more dell’espletamento del concorso a tempo indeterminato, non è comunque legittimo indire un concorso a tempo determinato.

Inoltre, poiché l’assunzione di vigili stagionali è prevista per esigenze di carattere esclusivamente temporaneo ed eccezionale, è irrilevante il richiamo all’approssimarsi del passaggio alla raccolta porta a porta dei rifiuti, poiché questa non ha carattere temporaneo ed eccezionale, né tanto meno stagionale: infatti, le attività di igiene e sanità sono compiti ordinari di P.L. (art. 13 punto C del Regolamento di P.L.)

E’ ininfluente anche il richiamo alla cronica carenza di personale di P.L. del comune di Minturno, poiché le assunzioni a tempo determinato non possono essere usate per sopperire alle carenze ordinarie di personale, ma sono previste solo per attività di carattere eccezionale e temporaneo.

Anche nella relazione dell’ispettore del Ministero dell’Economia e delle Finanze si legge che “Dall’analisi della tabella […] (elenco assunzioni dal 2010 al 2015) risulta evidente che le assunzioni a tempo determinato degli agenti della Polizia Locale vengono utilizzate non già per rispondere ad esigenze di carattere esclusivamente temporaneo o eccezionale […] ma per svolgere gli ordinari compiti della Polizia Locale allo stesso ente affidati, in chiara violazione con la ratio della disciplina dell’art. 36 del D.Lgs 265/2001 […] Si rileva un utilizzo improprio della tipologia di lavoro a tempo determinato e in assenza di esigenze di carattere temporaneo o eccezionale richieste dal succitato art. 36”.

La pratica illegittima del ricorso costante ad assunzioni a tempo determinato per attività di ordinaria amministrazione è stata, oltre che rilevata dalla relazione del MEF, anche più volte sanzionata da sentenze che hanno esposto il comune al risarcimento verso i ricorrenti, come già riportato dai media anche nei giorni scorsi.
L’opinione dell’amministrazione comunale, secondo la quale assumere vigili a tempo determinato in estate non risponde alle caratteristiche rilevate dal MEF perché assunzione stagionale, non è corretta, in quanto il carattere eccezionale e temporaneo delle attività da espletare non risiede esclusivamente in una stagione, ma nel tipo stesso di attività; inoltre, sussiste comunque l’illegittimità di indire un concorso per assunzioni a tempo determinato dal momento che la normativa prevede che il personale per le assunzioni a tempo determinato va comunque individuato tra gli idonei nelle graduatorie a tempo indeterminato.

Per questi motivi il meetup Minturno in MoVimento ha deciso di ricorrere agli organi suindicati, perché confermino quanto rilevato, di modo che il comune, in autotutela, possa annullare tutti gli atti che hanno portato alla pubblicazione e all’espletamento del concorso per assunzione a tempo determinato, soprattutto di fronte al rischio di danno erariale, rischio maggiore in caso di infortunio e/o altri avvenimenti negativi che potrebbero verificarsi nello svolgimento del servizio, a carico di persone che dovessero risultare assunte con procedura irregolare.

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+