Gomorra 3, il finale di stagione ambientato a Scauri: ecco le prime immagini in anteprima

Gomorra 3, il finale di stagione ambientato a Scauri: ecco le prime immagini in anteprima

MINTURNO – C’è molta attesa per il finale di stagione della terza stagione di Gomorra. Gli ultimi due episodi della produzione originale Sky realizzata da Cattleya, saranno in onda questa sera dalle 21.15 su Sky Atlantic HD e Sky Cinema Uno HD e disponibili dalla stessa ora anche su Sky On Demand. Per il sud pontino l’attesa è anche doppia in quanto le scene della resa dei conti tra i vari boss della camorra saranno ambientate a Scauri, come già anticipato qualche mese fa da Temporeale.info. Le riprese si tennero lo scorso maggio alla Spiaggia dei Sassolini, una location molto suggestiva. Altri ambienti utilizzati sono stati il pub Mary Rock, dove avverrà la resa dei conti, e il ristorante Olimpo, dove sarà allestito un banchetto per una delle scene chiave della terza serie. Alla foce del Garigliano avverrà, invece, l’esplosione di un’automobile. Le prime foto inedite sono apparse sul profilo Instagram di Gomorra – La serie e ritraggono Patrizia, interpretata da Cristiana dell’Anna, con una pistola in mano all’interno del Mary Rock, e Gennaro Savastano (Salvatore Esposito) all’interno del bosco del Parco di Gianola, fuori del ristorante Olimpo.

Ecco le prime anticipazioni di ciò che vedremo stasera. Dopo la rivelazione di Scianel (Cristina Donadio) a ÒSciarmante, si scopre finalmente che dietro a Sangue Blu non c’è solo Ciro Di Marzio (Marco D’Amore), ma anche Genny Savastano (Salvatore Esposito). Intanto Azzurra (Ivana Lotito) e il piccolo Pietro sono finiti nel mirino dei Confederati? Nell’undicesimo episodio Genny, per salvare la moglie e il figlioletto, è costretto a elaborare un piano segreto le cui variabili sono infinite. Se qualcosa, infatti, andasse storto perderebbe tutto ciò che gli appartiene: il suo potere e la sua famiglia.

Nel dodicesimo e ultimo episodio Ciro, Genny ed Enzo (Arturo Muselli) siglano la pace con i Confederati, ottenendo per sé parte dei territori del centro di Napoli. Ma mentre le mani si stringono per suggellare il patto, qualcuno nell’ombra trama per mandare tutto all’aria. Dimostrando ancora una volta che la pace ottenuta col sangue porta solo altro sangue. Un finale tutto da seguire, ricco di colpi di scena.

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+