Castelforte / Allarme furti, il sindaco Cardillo replica alle accuse

Castelforte / Allarme furti, il sindaco Cardillo replica alle accuse

CASTELFORTE – “Stiamo assistendo, purtroppo, all’ennesima dimostrazione di come, le forze di minoranza, non siano una classe dirigente seria e che tiene al bene di questa comunità. Infatti, anche davanti a fatti così importanti per la vita quotidiana, come quelli dei furti nelle abitazioni private. che si stanno verificando non solo nel nostro paese ma anche in tutto il circondario, assumono atteggiamenti populisti”. Lo dichiara il sindaco di Castelforte Giancarlo Cardillo.

“Le forze politiche che, oggi, provano a dare soluzioni a noi – prosegue il primo cittadino – dimenticano che, nei tanti anni nei quali hanno amministrato, non solo non hanno speso un centesimo del bilancio comunale per installare altre telecamere, ma non hanno nemmeno eseguito una corretta manutenzione sulle stesse abbandonandole al loro destino e, solo con il nostro insediamento, si sono potute ripristinare almeno una parte di esse. La nostra amministrazione, inoltre, ha anche approvato una delibera di Giunta con la quale è stato richiesto un finanziamento alla Regione Lazio al fine di dotarci di un impianto capace di monitorare tutto il paese anche attraverso il controllo delle auto in entrata e in uscita.

Sulla problematica dei furti, questa Amministrazione ed in particolare il Sindaco è in continuo contatto con tutte le forze dell’ordine. A loro va il nostro plauso per l’incessante lavoro sul territorio che svolgono con abnegazione e professionalità. Ringrazio chi di dovere per avere, ancora più, attenzionato il nostro paese attraverso la predisposizione di maggiori controlli. Non credo, infatti, che servano istituti di vigilanza privata o altro che andrebbero ad incidere sul bilancio comunale senza poi dare maggiori risultati.

Colgo l’occasione per rivolgere anche un appello ai cittadini che sembrerebbero interessati a fare o hanno già fatto ronde, di essere prudenti e di non avviare iniziative personali che potrebbero ledere la loro incolumità fisica ma limitarsi, invece, a segnalare le anomalie che riscontrano alle autorità competenti.

Sono costretto anche ad una piccola replica alle richieste del consigliere comunale Michele Saltarelli che, fino a quando è stato membro della maggioranza (cioè fino a ieri), ha brillato per la sua assenza e totale disinteresse su questa vicenda non proponendo mai, né idee, né avanzando suggerimenti. Non si capisce perché, di tutte le cose di cui adesso chiede notizia, non se ne è interessato anche prima da consigliere di maggioranza. Ci appare perlomeno patetico il tentativo di accreditare positivamente un suo interessamento su questa problematica, come su tutte le altre, verso le quali non ha mai dimostrato interesse. Ancora, comunque, aspettiamo le sue dimissioni da consigliere comunale.

In conclusione, anche la gestione delle tematiche relative alla sicurezza non fa altro che mettere in risalto la differenza tra chi, come questa amministrazione, opera, facendo leva sulla competenza e sulla bontà delle proprie proposte, e chi, invece, cavalca la tigre delle giustificate tensioni della nostra comunità e continua ad abbaiare alla luna nella speranza, vana, di ritrovare il consenso perduto”.

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+