Scauri / Trasferimento improvviso della dirigente scolastica, insorgono i genitori

Scauri / Trasferimento improvviso della dirigente scolastica, insorgono i genitori

MINTURNO – “E’ cominciato un nuovo anno scolastico e siamo rimasti allibiti dalla scoperta che, dall’oggi al domani, la dott.ssa Maria Rosaria Graziano è stata nominata quale dirigente scolastico presso un altro istituto comprensivo e il Marco Emilio Scauro è stato affidato a una reggente”. Comincia così la lettera che i cittadini e i genitori degli alunni dell’Istituto Comprensivo Marco Emilio Scauro hanno inviato al Ministro dell’Istruzione, al direttore regionale USR Lazio e al sindaco del Comune di Minturno.

“Premesso che – prosegue la lettera – non conoscendo la dottoressa Diana, non abbiamo intenzione alcuna di ledere la Sua immagine, tuttavia ci chiediamo come mai ancora non vengano effettuate le 30 ore settimanali obbligatorie, ma siano già avvenuti cambi apparentemente ingiustificati di docenti su discipline importanti anche nelle classi terze della scuola secondaria di primo grado, con conseguente lesione del concetto basilare della continuità didattica, con sconcerto nelle famiglie e stati di ansia negli alunni.

Ci troviamo in una situazione di grave disagio nell’uscita confusionaria e caotica delle classi della scuola primaria, perché non si rispetta l’ordine di uscita già collaudato lo scorso anno, mentre siamo assolutamente sconcertati dalla necessità, prospettata mediante un avviso inoltrato ben oltre l’inizio dell’anno scolastico (preceduto da telefonate a casa “dell’ultimo minuto”), della presenza del genitore o di un delegato all’uscita dei ragazzi della scuola secondaria di primo grado, senza tener conto del fatto che alcuni alunni già hanno pagato un abbonamento per ritornare a casa con l’autobus attesa l’impossibilità dei genitori, per motivi lavorativi o logistici, di essere sempre presenti; tanto più che al momento materiale dell’uscita non avviene sempre un serio controllo da parte di alcuni docenti. Sarebbe stato opportuno trovare soluzioni alternative che non consistano nel delegare un unico genitore al ritiro di gruppi di alunni.

Che dire del servizio mensa in procinto di partire? Anche qui si va a gravare sulle famiglie sia in senso economico (il costo del pasto, nel corso degli anni, è notevolmente aumentato) e sia per l’obbligatorietà del servizio stesso in quanto oggi non è più possibile portare il pasto da casa.

Alcuni genitori degli alunni della scuola secondaria di primo grado sono preoccupati per turbolenze di taluni ragazzi mal gestite in classe, anche a causa della scarsa presenza del nuovo dirigente che, suo malgrado, può venire nella nostra scuola solo uno – due giorni a settimana, svolgendo le funzioni di dirigente scolastico in un istituto di Nettuno.

Sembra un normale e caotico inizio di anno scolastico, allora perché è stata trasferita la dottoressa Graziano?
Noi genitori e del Comune di Minturno non riusciamo a comprendere (né alcuno ha dato spiegazioni in tal senso) la motivazione per cui si voglia imporre ai nostri figli un diverso percorso formativo; ci chiediamo come mai la dottoressa Graziano possa essere idonea per altro istituto e non per il nostro. Non riusciamo a comprendere, altresì, le motivazioni del trasferimento della dott.ssa Graziano alla luce del fatto che, a nostro avviso, la stessa ha sempre svolto con passione e tenacia un lavoro costante e intenso per i nostri ragazzi, raggiungendo risultati visibili e inconfutabili.

La dirigente Maria Rosaria Graziano, dotata di grandi capacità organizzative e innovative, ha introdotto tante novità nella scuola scaurese portandola agli altissimi livelli in cui si trova: basti pensare alla creazione nella scuola secondaria di primo grado di una sezione musicale (con la relativa orchestra che ci ha regalato momenti indimenticabili) e di una sezione sportiva; all’introduzione di numerosi corsi extracurriculari pomeridiani per avvicinare tutti i bambini alla musica, allo sport e a varie forme di arte; all’organizzazione di gemellaggi e di tante manifestazioni musicali, canore, recitative e sportive; all’uso del CONI di Formia da parte sia dei ragazzi della scuola secondaria di secondo grado che di tutti i bambini della scuola primaria nella giornata dello sport organizzata a Maggio; ai tanti concorsi regionali e nazionali a cui hanno partecipato i nostri ragazzi riportando numerose vittorie; alla creazione delle aule polifunzionali nei plessi di Balbo, Golfo, Marina e nella Fedele; ai viaggi di istruzione e ai campi scuola organizzati per tutte le classi; all’introduzione dello sportello d’ascolto per genitori e alunni con la figura dello specialista; all’attenzione al fenomeno del bullismo e del cyber-bullismo con l’organizzazione di convegni aperti agli alunni, ai docenti e alle famiglie per iniziare un percorso di formazione e informazione sul territorio.

Aggiungiamo, ancora, cha la dott.ssa Graziano vive a Scauri e conosce bene il territorio e, avendo già lavorato per quattro anni consecutivi nell’Istituto Comprensivo M.E. Scauro, è riuscita ad instaurare con i genitori un rapporto collaborativo al solo scopo di tutelare gli alunni. La Sua presenza quotidiana e costante a scuola sino a tarda sera e la Sua disponibilità hanno dato serenità alle famiglie che oggi, invece, vivono una situazione di grave disagio e di incertezza.

Alla luce delle su espresse considerazioni, noi cittadini e genitori sotto elencati
CHIEDIAMO CON FORZA
al Ministro di tutelare la collettività scaurese ridando all’Istituto Comprensivo M.E. Scauro la dirigente dott.ssa Maria Rosaria Graziano;
al Direttore dell’USR Lazio la revoca immediata del provvedimento di trasferimento adottato nei confronti della dott.ssa Graziano;
al Sindaco del Comune di Minturno, dott. Gerardo Stefanelli, di intervenire come nostro esponente politico affinché la dottoressa Graziano ritorni il più presto possibile nella nostra scuola”.

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+