Itri – Nibbio Reale torna a volare #Foto

Itri – Nibbio Reale torna a volare #Foto

ITRI – Questo pomeriggio attorno alle 15, in località La Valle, l’Ente Parco Riviera di Ulisse, in collaborazione con l’Ente Parco dei Monti Aurunci, ha procedutio alla liberazione di un esemplare di moscardino (Muscardinus avellanarius), recuperato nel mese di febbraio nelle campagne del comune di Lenola dal personale del Parco dei Monti Aurunci.
L’esemplare, disturbato durante il letargo invernale, non sarebbe sopravvissuto alle rigide temperature del periodo senza l’intervento e le cure del personale del Centro di Recupero Animali Selvatici del Parco Riviera di Ulisse (a Gaeta) che, custodendolo in condizioni idonee ha consentito allo stesso di riaddormentarsi. Ora il piccolo roditore è pronto per essere restituito al suo ambiente naturale. Un altro esemplare della stessa specie era stato recuperato a Campodimele, nell’incavo della monumentale quercia nella piazza centrale del paese.

Ma gli occhi degli intervenuti sono stati letteralmente rapiti da un esemplare di nibbio reale (Milvus milvus). Giunto sull’isola di Ventotene stremato e debilitato dopo il lungo viaggio di ritorno dall’Africa, era stato recuperato dieci giorni fa dai tecnici della stazione di inanellamento e trasferito presso il Centro di Recupero Animali Selvatici del Parco dove è stato nutrito e riabilitato. A destare stupore la notevole apertura alare di circa 1 metro e 40 centimetri.

L’evento, a cui hanno partecipato molti bambini accolti dal direttore del parco dei Monti Aurunci Giuseppe Marzano e dal presidente del Parco riviera d’Ulisse Davide Marchese, è stato preceduto da un momento di approfondimento delle attività svolte presso il Vivaio del Parco dei Monti Aurunci in località Rigoli a Itri.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+