Gaeta / Crolli in Via della Breccia: appello del Sindaco alla Regione Lazio per interventi urgenti

Gaeta / Crolli in Via della Breccia: appello del Sindaco alla Regione Lazio per interventi urgenti

GAETA – Un intervento in tempi brevi di messa in sicurezza e ripristino della cinta muraria dell’ex Casina Reale del Complesso Caserma S. Angelo. Lo sollecita il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano nella missiva inviata alla Regione Lazio, al fine di garantire l’incolumità pubblica e privata lungo Via Breccia, interessata nell’ultimo anno da diversi crolli dei muri in questione, che determinano di fatto una situazione sempre più preoccupante.

A distanza di un anno afferma il Primo Cittadinodalle prime segnalazioni del problema al Parco Regionale Riviera di Ulisse e alla Regione Lazio, dobbiamo registrare che nulla è stato fatto. Rilevate le lesioni nella cinta muraria dell’ex Casina Reale, abbiamo  a più riprese chiesto un intervento di messa in sicurezza  dei muri pericolanti, in parte crollati, mettendo in evidenza, nei solleciti più recenti, come la situazione sia stata ulteriormente compromessa, dalle copiose precipitazioni e dalle particolari condizioni meteo avverse della prima settimana di dicembre 2014. Rivolgiamo ancora un appello al Presidente della Regione Lazio On.le Nicola Zingaretti e all’Assessore Infrastrutture, Politiche Abitative, Ambiente On.le Fabio Refrigeri  affinché si attivino in tempi brevi per il ripristino della sicurezza della cinta muraria,  evitando così eventuali danni a persone o cose”.

Condividendo le preoccupazioni espresse più volte dal Consigliere Comunale Marina Costabile, anche durante le riunioni dell’assise civica, il Sindaco Mitrano si è dunque immediatamente attivato presso l’Ente Parco e la Regione, enti competenti trattandosi di una struttura rientrante nel perimetro dell’Area Protetta di Monte Orlando, facente parte del compendio demaniale denominato «Complesso Caserma Sant’Angelo Basso e Chiesa di San Michele”.

Non possiamo più  aspettare – ribadisce il Consigliere Costabile –  le lesioni nei muri peggiorano di giorno in giorno. Siamo molto preoccupati, potrebbero verificarsi ulteriori improvvisi crolli, con gravi conseguenze per l’incolumità pubblica. Via della Breccia è una strada frequentata da cittadini e turisti per godere della bellezze paesaggistiche e archeologiche di Monte Orlando, ma anche dai lavoratori del CE.DE.CU ex Stabilimento Grafico, che l’attraversano ogni giorno per recarsi al proprio posto di lavoro. Chiediamo urgentemente che siano realizzati i lavori di messa in sicurezza, prima che accada l’irreparabile”.

Con specifica ordinanza sindacalescrive il Primo Cittadino nelle nota inviata questa mattina per conoscenza anche al Prefetto di Latinaabbiamo richiesto all’Ente Parco di «provvedere immediatamente all’eliminazione del pericolo, con eventuali puntellamenti/demolizioni delle strutture di contenimento pericolanti in via della Breccia n. 5, nelle more dei lavori di risanamento da effettuarsi previa acquisizione di tutti i pareri e autorizzazioni necessarie per legge».

Con nota n. 2417 del 3/7/2014 l’Ente Parco scrive alla Regione Lazio – Direzione Regionale Infrastrutture, Ambiente e Politiche Abitative a cui chiede di intervenire urgentemente alla risoluzione del problema attraverso un eventuale contributo economico o tramite un intervento diretto dei competenti uffici regionali, allegando la seguente documentazione: Determinazione n. 97 del 16/6/2014; Perizia tecnica del 26/5/2014; Verbale d’urgenza del 6/6/2014; Ordinanza n. 145 del 19/3/2014 del Sindaco di Gaeta; Comunicazione dell’Agenzia del Demanio del 28/2/2014.

Con nota n. 34348 dell’8/8/2014 il Dirigente del Dipartimento Lavori Pubblici del Comune di Gaeta, ravvisato lo stato di pericolo che persiste ormai dal mese di marzo 2014, nell’allegare documentazione fotografica, chiede alla Regione Lazio un intervento urgente di messa in sicurezza e ripristino del muro pericolante.

Con nota n. 4705 del 10/12/2014 indirizzata a vari uffici della Regione Lazio, l’Ente Parco, allegando ulteriore documentazione fotografica, sollecita nuovamente un urgente intervento di messa in sicurezza della cinta muraria dell’ex Casina Reale, ulteriormente compromessa dalle copiose precipitazioni e dalle particolari condizioni meteo avverse della prima settimana di dicembre 2014.

Alla luce di quanto evidenziato, chiediamo agli Uffici competenti di effettuare un intervento di messa in sicurezza e ripristino della richiamata cinta muraria in tempi brevi, finalizzato ad evitare eventuali possibili danni a persone o cose”.

L’Amministrazione Comunale resta in attesa di una risposta. Preferibilmente a breve termine.

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+