Gaeta / Torrente Pontone, Matarazzo: “L’amministrazione continua a non pagare i danni”

Gaeta / Torrente Pontone, Matarazzo: “L’amministrazione continua a non pagare i danni”

GAETA – “Sono a denunciare ai cittadini l’ulteriore atto di malgoverno della attuale amministrazione comunale. Infatti, come avevo già dichiarato (e non sono stato sconfessato) l’amministrazione di Gaeta, al di là dei comunicati stampa, non ha fatto nulla per pagare i debiti contratti con le imprese e ditte che hanno eseguito i lavori inerenti il Torrente Pontone nell’anno 2012: ancor più nulla è stato fatto per risarcire i cittadini danneggiati”. Lo dichiara in una nota il consigliere comunale dell’Udc di Gaeta, Giuseppe Matarazzo.

“A seguito di mio esposto – prosegue la nota – finalmente l’amministrazione di Gaeta, attraverso gli organi ed uffici competenti, di fatto ha dovuto ammettere che i lavori eseguiti nell’anno 2012 sono debiti fuori bilancio, cioè debiti contratti senza le dovute coperture di bilancio. In breve, l’amministrazione di Gaeta in questi due anni circa dall’evento anno 2012 deve ancora pagare debiti per oltre 200.000 euro a fronte dei lavori eseguiti dalle imprese coinvolte oltre interessi maturati. Perché non si è pagato? Perché il solerte assessore competente non si é attivato per sanare questo debito? Perché al di là di tutto si è voluto nascondere questa ‘inefficienza’ amministrativa tanto che nei bilanci anni 2013 e 2014 nulla era stato previsto? Perché gli organi di controllo del Comune non si sono attivati? Possibile che una amministrazione giovane e solerte non si sia accorta che sussisteva questo buco nel bilancio da ripianare?

Sono a chiedere ufficialmente che questo debito non pagato per responsabilità dei nostri amministratori comunali (poi al loro interno vadano ad individuare se hanno la volontà le precise e personali responsabilità politico-amministrativa) venga saldato con urgenza (è pacifico che sul debito sono da aggiungere gli interessi) osservando la procedura di legge.

Spero – conclude Matarazzo – che per pagare questo debito non si aumentino le tasse e le tariffe comunali. Gaeta non può (e il Sindaco, quale massimo responsabile, se non coinvolto in questa figuraccia intervenga con i fatti) avere amministratori ‘dilettanti’ o ‘superficiali’ ma deve avere amministratori diligenti e non arroganti: e poi si criticava il passato”.

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+