Gaeta / La LUISS partecipa alla prima edizione del Festival dei Giovani

Gaeta / La LUISS partecipa alla prima edizione del Festival dei Giovani

GAETA – Al via la prima edizione del Festival dei Giovani, l’evento rivolto agli studenti degli ultimi anni delle Scuole Superiori per dar voce alle nuove generazioni che potranno così confrontarsi in una tre giorni di dibattiti e di eventi sui temi del futuro. Dal 14 al 16 aprile Gaeta sarà la sede di questa importante iniziativa, nata da un’idea di Strategica Community S.r.l., in collaborazione con l’Università LUISS Guido Carli, il Comune di Gaeta e del main sponsor Intesa Sanpaolo.

gaeta festival dei giovani

La gioventù è in movimento, decisa a lasciare un segno indelebile nella società attuale, e dal 14 al 16 aprile prossimo, a Gaeta, avrà l’occasione di far sentire la propria voce, grazie al Festival dei Giovani. Per la prima volta nella storica cittadina laziale saranno accolti i giovani delle scuole di tutta Italia che in questa manifestazione troveranno l’opportunità di confrontarsi in maniera dinamica e diretta sulle proprie storie individuali e collettive, ma anche su temi di grande attualità, con gli stessi codici di comunicazione social abitualmente utilizzati nel quotidiano.

Per il Sindaco Cosmo Mitrano «Gaeta sarà per tre giorni un grande “laboratorio” per il futuro dei nostri giovani, protagonisti assoluti della kermesse. Un’incredibile opportunità di confronto ed incontro, per guardare al loro futuro partendo da se stessi, dai propri talenti, dalle proprie attitudini, da quella voglia di crescere e di essere un continuo work in progress che li caratterizza e li rende humus vitale della nostra società. Gaeta si apre ai giovani come non ha mai fatto prima d’ora, facendo spazio alla loro creatività, ai loro interessi, accompagnandoli verso percorsi di formazione e lavoro, nella prospettiva di nuove frontiere da raggiungere.

Cosmo Mitrano
Cosmo Mitrano

A disposizione dei giovani tutto il know how didattico, di studio e ricerca della prestigiosa Università LUISS Guido Carli, partner dell’iniziativa, la vasta esperienza tecnica e manageriale di grandi aziende italiane: prima fra tutte Banca Intesa Sanpaolo, main sponsor della kermesse. Un vivo ringraziamento alla LUISS Guido Carli con la quale ci prepariamo a vivere questa grande avventura tra i giovani e con i giovani. Un sincero grazie a tutti gli sponsor che rendono possibile la realizzazione della manifestazione. Un plauso a Strategica Community ideatrice del Festival.

La nostra città è pronta ad ospitare migliaia di studenti, ma sopratutto è pronta a raccogliere una nuova sfida, quella lanciata dal turismo giovanile. Insieme a tutte le risorse positive della città, vogliamo conquistare una fetta di questo mercato, offrendo non solo tesori paesaggistici, storici, artistici di incommensurabile valore, ma anche luoghi ed eventi per momenti di relax e divertimento. Anche così cambia Gaeta».

Tre giorni ricchi di eventi, oltre 70 le iniziative in calendario, con i riflettori puntati sui ragazzi e su temi a loro più vicini, quali: impresa e lavoro, impegno sociale, integrazione e multiculturalità, social e sharing, nuove tendenze, arte e cultura, sport, laboratori, premi, inchieste e intrattenimento. Nel programma del Festival molte anche le proposte di alternanza scuola-lavoro che toccheranno argomenti come la legalità, la cittadinanza attiva, il volontariato e l’economia sostenibile.

«Tutte dimensioni – chiosa il Coordinatore scientifico del Festival dei Giovani, Luciano Monti, docente LUISS di Politiche europee – che vedono la nostra Università in prima linea sia sul versante della ricerca che su quello della formazione di studenti consapevoli. Le numerose componenti del Festival traggono origine tutte dalla comune necessità di intercettare il tortuoso percorso che attende le nuove generazioni ma anche di offrire loro delle nuove opportunità. Questa iniziativa vuole essere una sorta di ‘città del futuro’, dove i giovani diventeranno i portatori di nuove conoscenze e di un diverso modo di raccontare se stessi, in un mondo che cambia.»

Usa Facebook per lasciare un commento

commenti

Segui Temporeale Quotidiano su Facebook, Twitter e Google+ per essere sempre aggiornato
Google+